Le bugie del presidente decaduto.

Le bugie del presidente decaduto
Matteo Renzi

Bugie, soltanto bugie caro presidente decaduto. Signor Renzi Lei è apparso sulla scena politica sostenendo che avrebbe rottamato il vecchio. Non solo non è stato di parola, ma dal vecchio ha preso persino il peggio. Non è semplicemente una persona dedita alle bugie, ma inadatta a governare il Paese. La nazione che prima di ogni altra cosa avrebbe bisogno di credibilità e affidabilità, non la merita. Non comprendo come sia riuscito ad accostare il suo profilo ad un’eredità importante come quella di Enrico Berlinguer. Si capiscono invece i motivi che l’hanno portata a svenderla. Non può quindi sorprendere la disinvoltura ed il cinismo con cui racconta bugie. La sprezzante insensibilità che la rende antipatico ancora prima che incoerente gliela si legge in faccia. Ha promesso agli Italiani che se avesse perso il referendum si sarebbe ritirato dalla vita politica. Invece è ancora qui pronto a ritagliarsi un’altra fetta di potere. 

Per questo l’abbiamo vista nostro malgrado nelle vesti di un clown. Ha mostrato il suo conto corrente in TV. Vuole farci addirittura credere che quando è approdato a Palazzo Chigi non solo non c’ha guadagnato ma addirittura rimesso. Perché non ci fa vedere anche i conti dei sui famigliari e quelli degli amici del giglio magico? Forse perché  proprio nel periodo del suo “massimo splendore” sono stati baciati dalla fortuna? Perché non rende noti i conti dell’azienda di famiglia? Non è forse vero che prima di divenire presidente del consiglio dei ministri aveva un fatturato di 1,9 milioni di €, mentre nel 2016 ė arrivati a 7,2 milioni? Che gli utili sono aumentati di ben 165 volte? Nel suo partito militano alcune persone oneste, ne conosco diverse e queste auguro tutto il bene possibile. Ma fuori da ciò che lei ha trasformato in una sorta di Forza Italia. 

Forse é già troppo tardi per provare a ricostruire il partito che ha distrutto. Sono convinto che il miglior servizio che può essere fatto il 4 marzo al PD e soprattutto al Paese, sia quello di non votarlo. Infatti dopo le elezioni ci ritroveremo col PDR. Non mi si venga a dire che così vince Berlusconi perché é governare con lui ciò a cui lei ambisce. Peraltro non vedo il perché non dovrebbe farlo, se non per l’età siete praticamente uguali. Non sono stato certamente io e quelli come me a riportarlo in auge, attuando i suoi programmi. Insomma lei Sig. pinocchio fiorentino voleva rottamare ed invece ha finito per resuscitare chi era già superato dalla Storia. Ora posso solo augurarmi che siano gli Italiani a dimenticarla quanto prima

Informazioni su Antonio Rudas 95 Articoli
Responsabile del blog www.isolafantasma.it

Commenta per primo

Lascia un commento