Panorama
Dall’anima

Marinaio

Marinaio è la mia terza poesia, la scrissi quando avevo appena sette anni, il giorno sette del mese di febbraio 1968. Ne adattai qualche parola all’età di tredici per renderla meno puerile, da allora non […]

L’angelo rosso
Dall’anima

L’angelo rosso

Oggi è una di quelle giornate in cui la malinconia prende il sopravvento. Avverto un vuoto pesante che grava su quel genere di ricordi che non danno conforto. Eppure qualcosa mi dice che nell’infinito universo […]

Sentinella
Dall’anima

Sentinella

Sentinella è la mia seconda poesia, come la prima (soldato) la scrissi a sei anni. In un precedente articolo ho menzionato le circostanze di quando scoprii la vocazione poetica. Ero bambino, avevo appena imparato a […]

Buon anno
Dall’anima

Buon anno

Buon anno cari lettori del Blog. Il 2018 è alle nostre spalle, il 2019 scalpita per prendersi quanto gli spetta. Noi semplici mortali possiamo sperare che non sia eccessivamente ingrato, ma che al contrario possa […]

Soldato
Dall’anima

Soldato

Soldato è il titolo della mia prima poesia, ma è più appropriato definirla poesiola. La scrissi a sei anni, praticamente appena imparato a leggere e scrivere. È stata da me stesso riadattata a nove. Da […]

La mia terra
Dall’anima

La mia terra

La mia terra nasce dal tridente di Poseidone. Apparve dalla schiuma del mare in tempesta quando Afrodite evocò la virtù della bellezza. È profonda come gli occhi della mente che scrutano dentro la genesi di […]

La vocazione poetica
Dall’anima

La vocazione poetica

La vocazione poetica…………Crescendo e quindi in un certo senso regredendo, insomma quando fui abbastanza assuefatto dal senso della ragione comune, quella che coglie i più nella maturità ingannandoli, iniziai a pensarla diversamente. Mi accorsi che […]

Castelli di sabbia
Dall’anima

Castelli di sabbia

Castelli di sabbia La finissima sabbia rosa, fiera sposa di una tra le spiagge più belle dell’Isola, si insinua dolcemente tra le conchiglie di madreperla. Nel mentre in un’anfratto scavato dalla corrente, dei gusci abbandonati […]